Alice nel paese dell'adoloescenza

by Carolina Alfano e Santina Pierro

The authors were inspired by the book "Alice in Wonderland" by Lewis Carroll and by a number of studies on adolescence, by the Script theory by E. Berne and the theory of the cycle of experience described by F. Perls. The developed a research work whereby a sample of 100 adolescents (11-14 years) were asked to write their favorite story that subsequently was explored using an opened-ended questionnaire. From the analysis emerged a number of categories, each highlighting a specific deficiency, an emotional preference that covers up the real one, an interruption in the cycle of experience which represents the base from which to start a therapeutic intervention that takes into account the uniqueness of the individual.

Ispirate al libro "Alice nel paese delle meraviglie" di Lewis Carrol, guidate dagli studi sull'adolescenza, dalla teoria copionale di Berne e dalla teoria del ciclo di contatto di Perls è stato sviluppato un lavoro di ricerca: ad un campione di 100 adolescenti (11-14 anni) è stato chiesto di scrivere la loro favola preferita esplorata, poi, con un questionario a risposta aperta. Dall'analisi sono emerse delle categorie, dove ognuna presenta una carenza specifica, un'emozione preferenziale che copre quelle reali, un'interruzione nel ciclo di contatto, base da cui partire per un lavoro terapeutico che tiene conto dell'unicità dell'individuo.


La complessità sociale

by Angelo Volpe

In this article, Angelo Volpe discusses again about social complexity. As it is commonly known, a social system is believed to be more or less complex insofar as its elements and the relations between them increase. One of the main reasons that lead to emerging properties is that the number of interactions between the components of the system increases in combination with the number of the components themselves. In turn, this allows new macro behavioural forms to emerge.

In questo articolo Angelo Volpe ridiscute il tema, non nuovo, della complessità sociale. Come è noto, un sistema sociale è ritenuto più o meno complesso nella misura in cui i suoi elementi e le relazioni tra tali elementi divengono numerose. Ebbene, un sistema siffatto produce una gran quantità di proprietà emergenti, e ciò lo rende ancora più complesso. Una delle ragioni principali per cui si verificano proprietà emergenti è che il numero di interazioni tra le componenti di un sistema aumenta combinatoriamente con il numero delle componenti stesse, consentendo così il potenziale emergere di nuove forme macrocomportamentali.


Guerra Totale: interpretazione delle quatto dimensioni di Stig Förster - Il radicale cambiamento della società post-conflitto

by Tiziano Peccia

European Empires and the emerging powers are the main actors in determining the Twentieth-century warfare. All the other States are like pawns on a chessboard. The most useful expression to determine the new dimension of warfare in the 20th century is "Total War". Total War involves all the aspects of the daily life through four key concepts: "total aim, total methods, total mobilization and total control". The four dimensions of Total War were written by Stig Förster and this article is based on his categorization, and introduces a fifth dimension, the "total change". The conclusion shows the outcome of Total War; all the countries have been linked and interconnected between them.

Gli Imperi europei e le potenze emergenti sono i principali attori nel determinare l'arte di fare Guerra del XX secolo. Gli altri stati sono rilegati al ruolo di pedine, attori meno rilevanti sul grande scacchiere globale. L'espressione più utile per determinare questo nuovo concetto di "warfare" è "Total War", guerra totale. La guerra totale coinvolge tutti gli apsetti della vita quotidiana attraverso quattro concetti; "obiettivi totali, metodi totali, mobilizzazione totale e controllo totale". La suddivisione e lo studio dei quattro aspetti caratterizzanti la guerra totale parte da Stig Förster e quest'articolo si basa sulla sua teorizzazione. Nell'articolo viene aggiunta un'innovativa quinta dimensione: il cambiamento totale. La conclusione mostra il risultato apportato dalla guerra totale; tutti i paesi diventano connessi ed interconnessi tra di loro attraverso ogni singolo apsetto del quotidiano.

Magazine - Other articles

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk